Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Scienze dell'educazione e della formazione

Presentazione del Corso

Il Corso di Studio (CdS) in Scienze dell’Educazione e della Formazione (L-19) consente di acquisire le conoscenze e competenze necessarie a operare nel campo dell’educazione formale e dell’educazione non formale nella pluralità di contesti che richiedono specifica preparazione pedagogica. Il CdS offre le competenze necessarie a svolgere attività di programmazione, attuazione, gestione, valutazione delle azioni educative e formative nei servizi e nei sistemi pubblici e privati di educazione e formazione dall’infanzia all’età adulta.

 

Profilo professionale

Il CdS intende formare una figura professionale di Educatore per infanzia, adolescenza ed età adulta che risponda alle sempre più complesse richieste del mondo del lavoro nell’ambito dei Servizi alla persona nell'intero ciclo di vita: dalla prima infanzia, ai bisogni speciali, al disagio e marginalità soprattutto durante il periodo adolescenziale, alle nuove forme di devianza sociale, alle diversificate forme di disagio, ai problemi della terza/quarta età, ma anche ai nuovi bisogni di educazione in età adulta. Pur finalizzato alla formazione di un solido e unitario profilo professionale di Educatore, il CdS intende contribuire, attraverso la presenza di 3 curricula attivi dal secondo anno, alla formazione di profili specifici per: Educatore per la prima infanzia, Educatore per l’età adulta e la terza età, Educatore per l’inclusione della disabilità e del disagio giovanile.

  • Educatore per la prima infanzia: educatori che intendono inserirsi nei servizi educativi per la prima infanzia sia nel sistema dei nidi, sia nel diversificato e ricco quadro di tipologie di servizi educativi integrativi per la prima infanzia; sono educatori che progettano e realizzano attività didattiche finalizzate a promuovere lo sviluppo psichico, cognitivo e sociale nei bambini in età prescolare. 
  • Educatore per l’età adulta e la terza età:  educatori che intendono lavorare nell’ambito dell’educazione non formale degli adulti e della terza età con funzioni di supporto nella progettazione e gestione di attività educative e formative nei centri di formazione dedicati, nelle cooperative sociali, nelle imprese e nelle organizzazioni, nei servizi educativi territoriali come centri diurni, istituti penitenziari, centri di accoglienza per immigrati. 
  • Educatore per l’inclusione della disabilità e del disagio giovanile: educatori per servizi rivolti alla disabilità – dalla prima infanzia all’età adulta, sia in ambito scolastico che extrascolastico – e servizi per l’inclusione sociale, per la prevenzione al disagio – in particolare al disagio giovanile, alla marginalità, alla devianza, alla discriminazione di genere, culturale e religiosa.

Il laureato in Scienze dell’Educazione e della Formazione sarà dunque in grado di padroneggiare un ampio repertorio di strumenti tecnico-operativi necessari per identificare e rilevare la presenza di bisogni educativi/formativi, per progettare e realizzare interventi coerenti con le esigenze riscontrate, verificarne e valutarne gli esiti, stabilire relazioni con il contesto di riferimento, creare sinergie tra le diverse strutture e professionalità coinvolte, attingere nel ciclo della vita professionale alle conoscenze che provengono dalla ricerca e dal campo dell'esperienza. A tal proposito il CdS prevede l’attivazione di un’ampia gamma di Laboratori che al terzo anno, sulla base del curricolo scelto dallo studente e degli interessi maturati, possano offrire, congiuntamente al tirocinio, un base pratico per il futuro inserimento nel mondo del lavoro.

 

Sbocchi professionali

Il CdS è indirizzato alla formazione di educatori che intendono inserirsi prioritariamente nei seguenti servizi educativi:

a) servizi educativi alla prima infanzia (nidi, spazi-gioco, centri per bambini e famiglie, servizi domiciliari, nidi aziendali, ludoteche, servizi integrati di assistenza alla genitorialità e all’infanzia, altri servizi di iniziativa privata);

b) servizi educativi ludici, artistico/espressivi e del tempo libero per la prima infanzia, l’adolescenza e l’età adulta;

c) servizi educativi scolastici ed extrascolastici per l’inclusione e la prevenzione del disagio;

d) servizi educativi per la tutela, la prevenzione del disagio e la promozione del benessere per gli adolescenti;

e) servizi educativi rivolti alla tutela, prevenzione del disagio e inclusione sociale per gruppi svantaggiati e minoranze;

f) servizi educativi rivolti all’inclusione sociale per persone diversamente abili;

g) servizi di rieducazione e di risocializzazione volti al recupero e al reinserimento nella vita sociale dei soggetti con disagio sociale, fisico e psichico;

h) servizi educativi nell’ambito familiare e di educazione alla genitorialità;

i) servizi di educazione formale e non formale e di formazione professionale per gli adulti;

j) servizi di educazione ambientale e ai beni culturali per la conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio;

k) servizi di educazione non formale per l’invecchiamento attivo.

 
ultimo aggiornamento: 04-Set-2017
UniFI Scuola di Studi Umanistici e della Formazione Home Page

Inizio pagina